top of page

Dettagli di luce

Aggiornamento: 16 mag 2023

Cosa non tralascio mai nei miei progetti? In nessun progetto? E perché?

Lo studio dell'illuminazione!

Perché la giusta illuminazione non solo incide sul comfort abitativo, ma valorizza gli ambienti e ne determina la percezione dei colori.


Quando pensiamo all'illuminazione di un ambiente, o meglio, quando pensiamo alla luce relazionata ad un ambiente, pensiamo che questa serva solo per illuminarlo adeguatamente, sottovalutando il fatto che invece la luce è uno dei più potenti mezzi per valorizzarlo, per esaltarlo!

Stai pensando a come dare importanza o prestigio ad una parete, ad un angolo, ad un dettaglio della tua casa?

CON LA LUCE!

Pronti ad aggiungere un altro piccolo tassello al nostro manuale su "come realizzo la casa dei miei sogni!"?


Facciamo una carrellata dei vari tipi di illuminazione da utilizzare nei nostri ambienti, per poi vedere insieme come gli stessi possano dare quel valore aggiunto, se opportunamente scelti!


Voglio partire subito dal più difficile:


Come illuminare le case con il tetto in legno a vista?

Illuminare questi ambienti, che di solito hanno anche altezze molto importanti, risulta quasi sempre complicato. Molto spesso il problema è che non vengono previsti punti luce prima di terminare il tetto, altre volte si decide di non farlo volontariamente, per ritrovarsi a lavori terminati con il solito quesito: e ora come lo illumino lo spazio?

Nessuna paura: ci sono tecniche di illuminazione varie e molto valide per illuminare e valorizzare con la luce questo tipo di ambienti!


Un esempio possono essere le fasce luminose che camminano perimetralmente lungo le pareti: queste fasce possono essere realizzate in cartongesso o in legno e nascondono al loro interno le strip led.

Questa illuminazione può essere intregrata con appliques, lampade da terra e faretti nelle zone ribassate con il cartongesso.



Come posso valorizzare l'illuminazione della mia cucina, soprattutto se parto già da una altezza interna ridotta?

Lavorando perimetralmente o centralmente con il cartongesso e lasciando il resto dell'ambiente a tutta altezza (ricordo che l'altezza minima prevista per legge è 270 cm), l'illuminazione può essere gestita attraverso i faretti o le strip led incassate o alloggiate.


Ecco alcuni esempi!


L'illuminazione centrale va gestita in base a come è organizzato lo spazio.

Se la composizione prevede il tavolo, per me vince su tutto il lampadario centrale, ma se invece abbiamo un'isola o una penisola, possiamo continuare a giocare con il cartongesso e variare l'illuminazione:

- lampade a sospensione integrate con faretti;

- lampade a sospensione integrate con strip led.



Veniamo al bagno

Una giusta illuminazione nel bagno è fondamentale, per le diverse necessità e perché è un ambiente che viene utilizzato a diverse ore della giornata: in bagno ci trucchiamo, ci rilassiamo, ci laviamo e ognuna di queste operazioni richiede una luce specifica!

Non può mancare la luce vicino allo specchio: che sia retroilluminato, con applique o con luce diretta, l'importante è che questa zona fondamentale del bagno sia adeguatamente illuminata.



La zona doccia o vasca può essere gestita con degli spot, magari RGB, per avere una luce più tenue e rilassante, mentre ci laviamo e contemporaneamente ricarichiamo le energie.



Anche per il bagno il led integrato nel cartongesso, come anche la gola luminosa, sono sicuramente scelte d'impatto, capaci di valorizzare un rivestimento o una parete, come ad esempio il lato lavabo.



L'ingresso

È una parte importantissima della casa, in quanto assolve a due funzioni principali:

- è la prima zona della casa che mostriamo ai nostri ospiti e, quindi, il nostro bigliettino da visita;

- servirà per accogliere noi e gli altri ed è importante che sia adeguatamente attrezzata con un mobile cappottiera e uno svuotatasche.

Quando abbiamo la possibilità di separare l'ingresso rispetto al salotto è fondamentale che sia curato nei dettagli, ben integrato con il resto della casa e che, soprattutto, sia opportunamente illuminato, con una luce soft, delicata, non esagerata, ma che lo valorizzi!



Un'altra situazione che può presentarsi è quella in cui l'ingresso si apra direttamente sul salotto, fungendo anche da zona di passaggio per accedere ai vari ambienti della casa.

Quando lo spazio è unico e non ci sono pareti o arredi divisori tra ingresso e salotto, possiamo differenziare i vari ambienti e la funzione ad essi connessa, giocando con controsoffitto e illuminazione.



Camere da letto

Nessun limite alla fantasia!

Ecco alcuni esempi:


- Testata del letto luminosa e controsoffitto con faretti, a maggior ragione se c'è un parato o una pittura decorativa da esaltare.



- Veletta luminosa perimetrale.


- Led incassato in un gioco di cartongesso dietro la testiera del letto e lampade a sospensione per i comodini.



- Appliques ai lati del letto.


Concludiamo con l'ambiente più in vista della casa: il salotto!

I giochi led sono sempre scenografici.

Si possono integrare a qualunque tipo di ambiente - classico, moderno, contemporaneo - e l'effetto sarà sempre affascinante.

Si può affermare, quasi senza margine d'errore, che avere un bel gioco di cartongesso associato ad una buona illuminazione determini il 50% del valore all'ambiente!


Spesso sento dire "ma non saranno troppe luci?"

Naturalmente, se accese tutte contemporaneamente, sì, ma i giochi di luce vengono appositamente studiati con accensioni diversificate in base all'atmosfera che si vuole avere in casa.

Ecco un esempio di salotto gestito con due tipologie diverse di illuminazione: strip led perimetrale e faretti in gesso incassati nel controsoffitto.


Tra l'altro, se vi state chiedendo se vanno ancora di moda i lampadari, la risposta è assolutamente sì!

È un ottimo modo per valorizzare un tavolo, un'isola, un angolo o, perché no, anche un intero spazio inserendolo centralmente.


Il decoro di luce, poi, oltre che al soffitto può essere esteso anche alle pareti.

Dettagli di luce possono valorizzare anche un arredo o un angolo.


Le strip led

Come abbiamo detto finora sono uno dei metodi più utilizzati per illuminare e per dare risalto ad un ambiente. Allora, analizziamo bene le tipologie di installazione:


- possono essere alloggiate in un gioco di cartongesso, di solito in una gola o una veletta appositamente predisposta;


- le strip led possono essere incassate in qualunque punto del cartongesso, sia verticalmente che orizzontalmente, attraverso una canalina in alluminio incassata a filo del cartongesso, in cui verrà inserita la strip led, coperta a sua volta da un vetro opalino che ne diffonderà la luce lasciando però coperta la striscia led al di sotto;


- quando non abbiamo la possibilità di incassare, in assenza di un soffitto in cartongesso o perché la parete contiene un impianto (riscaldamento, condizionamento), possiamo optare per plafoniere applicate a soffitto.

La parola plafoniera di solito ci fa pensare a qualcosa di antico, vecchio, un sistema di illuminazione antiquato... niente di più errato, anche perché ci sono tantissime soluzioni di design!



Stesso discorso vale per i faretti. Se amiamo i faretti, ma non abbiamo un controsoffitto che ne permette l'incasso .esistono delle soluzioni in gesso che si installano esternamente, non incassati: il risultato finale è bello tanto quanto i faretti incassati e anche la luce emanata è la stessa.



Dettagli di luce

Quando la luce impreziosisce un dettaglio


I materiali e le luci che abbiamo finora analizzato li possiamo considerare degli "attori non protagonisti" che entrano in azione per valorizzare l'unico vero protagonista, che è LO SPAZIO! Sta a noi valutare il giusto modo di combinarli tra loro per realizzare la casa che stiamo da sempre sognando!

1.581 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page